Il letto di acajou

Il faubourg Saint-Antoine, quartiere carico di storia e pieno di tradizioni, voci e profumi, si rivolta. La fine dell’Ancien Régime, del suo stile e delle sue commissioni agli artisti della sgorbia e della pialla colpiscono dolorosamente la comunità del mobile. La vecchia abbazia di Saint-Antoine-des-Champs, suo nume tutelare, sparisce nella tormenta.

Gli artigiani del legno, per quanto feriti, sopravvivono, sempre pronti a riprendere in mano i propri attrezzi al primo segnale di tranquillità. Dopo la tormenta nascono nuove imprese in cui il dolore, l’amore e la gioia si intrecciano con il mogano acajou e il legno chiaro.

 

Dopo il successo de Le dame del Faubourg, Jean Diwo, grazie a personaggi antichi e nuovi e sempre coinvolgenti, rievoca la vita quotidiana dell’epopea rivoluzionaria, consolare e imperiale.

 

 

 

“Vedi”, gli disse, “la folla che oggi inneggia al re è la stessa che il 10 agosto del 1792 ha chiesto la testa di Capeto e il 2 dicembre del 1804 ha acclamato l’imperatore e l’imperatrice. Questa gente, che tu vedi accogliere con grida festose la duchessa di Angoulême, l’orfana del Temple, non tanto tempo fa ha applaudito la decapitazione di suo padre e di sua madre…”

(…)

“Le parole che ti ispira questa folla incostante mi sembrano davvero sagge”, disse al padre, “ma credi che si accordino con la tua irragionevole partecipazione alla battaglia di pochi giorni fa?”

“Non hai torto… Comunque c’è una grande differenza tra le due cose. La folla di oggi è apatica e ignorante, quella di Place du Trône era incosciente ma generosa!”

 

 

rassegna stampa

Il letto di acajou

€ 20,00Prezzo

JEAN DIWO

Nato a Parigi nel 1914, Jean Diwo debutta nel giornalismo lavorando a Paris-Soir per pagarsi gli studi di Lettere moderne alla Sorbona. Dopo la morte della moglie, nel 1981, da poco in pensione, Diwo si dedica alla scrittura di romanzi storici, ottenendo un rapido successo di pubblico e critica. In un’intervista nel 2006 commenta “I libri mi hanno salvato, mi hanno offerto una seconda vita”. L’autore si spegne nel 2011, all’età di 96 anni.

  • Facebook-21lettere
  • Instagram